COSA DEVO SAPERE PER PARTECIPARE IN MODO CONSAPEVOLE E INFORMATO

 

Per partecipare in modo consapevole e informato al Bilancio deliberativo è necessario comprendere quale tipo di interventi possono essere realizzati e il significato di alcuni termini tecnici che sono abitualmente utilizzati dai funzionari pubblici e dagli addetti ai lavori, ma che non sono di immediata comprensione. È insomma importante conoscere le “regole del gioco”. Di seguito proponiamo, sotto forma di domande e risposte, una sintesi delle informazioni fondamentali e alcuni esempi di interventi realizzati dalla Città di Torino negli ultimi anni in aree verdi distribuite in varie Circoscrizioni.

 

Che cosa sono le spese correnti?
Le spese correnti servono a finanziare le attività e i servizi ordinari della città, come ad esempio la gestione degli asili nido e dei servizi di mensa per le scuole, la manutenzione ordinaria dei giardini pubblici e degli edifici scolastici, lo smaltimento dei rifiuti, la polizia municipale… Il percorso del Bilancio deliberativo non riguarda le spese correnti e non deve incidere in misura significativa sul loro ammontare e sulla loro distribuzione.

 

Che cosa sono le spese in conto capitale?
Le spese in conto capitale riguardano interventi di carattere strutturale e che non si ripetono ogni anno. Possono consistere nella realizzazione di opere molto grandi (come una nuova linea ferroviaria) o interventi di minori dimensioni (come la realizzazione di una pista ciclabile, la manutenzione straordinaria degli edifici di proprietà pubblica, l’acquisto di attrezzature per le scuole, …). Il percorso del Bilancio deliberativo riguarda questo tipo di interventi.
Per degli esempi di interventi realizzati su aree verdi della Città vedi qui.

 

Quante sono le Circoscrizioni e di cosa si occupano?
Dal 2016, in seguito a una riforma, le Circoscrizioni sono scese da 10 a 8 e scenderanno a 5 nel 2021. Le Circoscrizioni collaborano con i diversi assessorati della Città per segnalare problemi e fare proposte per migliorare la vita del territorio. Gestiscono direttamente una parte del bilancio comunale (poco meno di 6,2 milioni di euro) per promuovere servizi socio-assistenziali, iniziative culturali e sportive, sostenere le associazioni, realizzare la manutenzione ordinaria del territorio e degli edifici pubblici, gestire alcuni servizi comunali decentrati come l’anagrafe. Il percorso del bilancio deliberativo riguarda interventi da realizzare nell’area Clessidra della Circoscrizione 1, ma non riguarda le spese e le iniziative di competenza della Circoscrizione.

 

A quanto ammontano le spese della Città di Torino?
Nel 2015 le spese totali della Città di Torino ammontavano a circa 1,78 miliardi di euro, cioè circa 2.002 euro per abitante. Gran parte di esse, circa 1,43 miliardi di euro (circa 1.606 euro per abitante), sono spese correnti, mentre le spese in conto capitale, cioè quelle straordinarie, sono pari a circa 352 milioni di euro (circa 396 euro per abitante).

 

A quanto ammontano le risorse per il del bilancio deliberativo?
La Città ha messo a disposizione 500.000 euro per la realizzazione di opere in conto capitale per l’area Clessidra.

 

Chi può partecipare agli incontri pubblici del bilancio deliberativo?
Tutti coloro che sono interessati!

 

Chi si può candidare a far parte della Commissione deliberativa?
Possono candidarsi i cittadini residenti nella Circoscrizione 1 che non ricoprono cariche elettive in enti locali o ruoli di vertice (presidenza e/o direzione e/o rappresentanza) in imprese, associazioni e organizzazioni del territorio. Chi offre la propria disponibilità lo fa per l’intera durata dei lavori.

 

Chi può votare e come?
Possono votare tutti i cittadini residenti nella Circoscrizione 1 che abbiano compiuto 16 anni. Dall’1 al 21 dicembre 2016 si può votare su questo sito. Nei giorni lavorativi dello stesso periodo sono inoltre predisposte delle postazioni di voto cartaceo e assistito presso le seguenti sedi: Informa 1, (via Bertolotti 10 dal lunedì al giovedì 9 – 12.30 e 14 – 16. Venerdì 9 – 12.30), Centro Fab Lab Pavone (via Bellezia 19 dal lunedì al venerdì ore 15 – 18), Centro Polifunzionale (via Dego 6 dal lunedì al venerdì ore 18 – 21), Associazione Spazio Nuova Arquata (via Rapallo 20 dal lunedì al venerdì ore 15 – 18). I centri di voto, ad esclusione del Centro Polifunzionale di Via Dego 6, resteranno chiusi nelle giornate di giovedì 8 e venerdì 9 dicembre 2016. Per votare è necessario portare il codice fiscale e la carta di identità.