LA PRIMA EDIZIONE

Il Bilancio deliberativo è alla sua seconda edizione.
La prima edizione si è svolta nel 2014 – 2015 nella
Circoscrizione 7 e ha condotto alla progettazione di
interventi di riqualificazione per un totale di 500.000 euro
stanziati dalla Città.
Tra maggio e giugno 2014 sono stati realizzati undici incontri
pubblici, diffusi in diverse aree della Circoscrizione e aperti a
tutti coloro che fossero interessati, a cui hanno partecipato
quasi 300 persone. L’obiettivo era identificare insieme ai
cittadini le esigenze del territorio a cui poter rispondere
con interventi di carattere straordinario.
Tra settembre e ottobre 2014 una Commissione deliberativa
di 15 cittadini, estratti a sorte tra coloro che avevano dato
la loro disponibilità, ha elaborato tre progetti di massima in
grado di rispondere a esigenze differenziate:
“Il verde di casa nostra” prevedeva la riqualificazione di
alcuni piccoli spazi verdi della Circoscrizione 7, poco utilizzati
a causa del degrado e della carenza di attrezzature, per
favorire le relazioni e la sicurezza urbana,

“Spazi 7-teen” prevedeva la riqualificazione e la
valorizzazione di alcuni spazi aperti della Circoscrizione 7
dedicati allo sport, al tempo libero e alla socializzazione di
adolescenti e giovani,
“Scuole più belle” prevedeva la realizzazione di interventi
di miglioramento e rinnovamento di spazi comuni interni ed
esterni di alcune scuole della Circoscrizione per renderle più
belle e vivibili.
del Bilancdioel iberativo
La prima edizione
9
Nei primi dieci giorni di novembre 2014 questi progetti sono
stati sottoposti al voto dei residenti della Circoscrizione 7
dai 16 anni in su. I voti validi sono stati 1807 e
“Il verde di casa nostra” è stato il progetto più votato
con 724 voti.
Nel corso del 2015 gli uffici tecnici del Comune hanno
provveduto alla progettazione di dettaglio del progetto
vincitore. In questa fase i tecnici, insieme allo staff
del Laboratorio di Politiche, si sono confrontati con la
Commissione deliberativa e con i cittadini interessati,
attraverso alcuni incontri pubblici e sopralluoghi sui
luoghi destinati a ospitare gli interventi.
I primi cantieri sono partiti nel 2016 e la loro conclusione
è prevista entro la fine del 2017.